Menu Principale

CERCA nel sito:

- tutti i riferimenti a
Tutto quello che potete trovare soltanto nel Friuli Venezia Giulia, la regione bella e interessante tutto l'anno.
Home LOCALITA' e ZONE
Mappa e guida turistica di Caneva in Friuli
 
In soli 3 chilometri dalle alte foreste del Cansiglio
alle maestose verdi acque del fiume Livenza
 

 Sono pochi al mondo
i luoghi
in cui l’acqua piovana
dà origine a un fiume
in soli tre chilometri.
E’questa infatti
la distanza in linea d’aria che separa
gli inghiottitoi del suolo carsico dell’Altopiano
del Cansiglio
dalle tre grandi sorgenti
del fiume Livenza
ai piedi dello stesso,
mille metri più in basso. 
Il fenomeno si può osservare direttamente proprio
nel comune di Caneva,
che ospita la più bassa
delle tre sorgenti:
dal punto in cui questa
si trova, su una comoda
strada asfaltata
in soli 15 chilometri
si sale sull’altopiano
fino ad ammirare
il ‘Bus de la Lum’,
il più grande
dei numerosi inghiottitoi che costellano
il territorio e dentro cui
si riversano
le acque dell’altopiano.

Grazie all'abbondanza
di acqua, al buon clima
dovuto alla protezione
del bastione montuoso
del Cansiglio,
alle colline in dolce declivio, alla vicinanza
di grandi pascoli montani,
Caneva è sempre stata
un importante centro civile, come conferma
il ritrovamento nella zona
dei resti di un abitato
su palafitte del 5000 a.C..
La ricchezza di attività
è sempre stata
una costante
della popolazione locale
che ne ha lasciato
via via interessanti
testimonianze:
il castello,
chiese, ville, musei
(del Ciclismo, della Miniera),
le rievocazioni
medioevali,
le particolari attività agricole
(gli ulivi, il 'figomoro',
i formaggi e i vini
di grande qualità...),
artigianali e industriali
(mobili...), minerarie.
 

Del Castello di Caneva, antecedente al 1000 , rimangono pochi seppur significativi resti,
ma integri permangono la suggestione del  luogo (la sommità del Col de fer) sovrastante il paese, e i tracciati pavimentali delle fortificazioni e del borgo sottostante, su cui ancora svettano la torre merlata e la chiesa di Santa Lucia

Il comune di Caneva ospita diverse dimore nobiliari di varie epoche e stili.
Su tutte spicca la maestosa villa neogotica Rupolo, sulla strada che dal centro porta al Castello;
seguono quindi, sia nel capoluogo sia nella frazione di Stevenà,
Villa Zancaner, Villa Frova, villa Carli, Palazzo Pizzamiglio-Gaia, Palazzo Cesa-Rover, Ca' Damiani e, verso la sorgente del Livenza, Col Longone.

Degna di nota è anche la centrale idroelettrica nella frazione di Caneva, costruzione degli Anni 30.

Numerose, particolarmente nell'area di Sarone, le case tipiche.

Tra i monumenti da segnalare alcuni alberi giganti (della specie 'bagolaro') a Ovest di Stevenà.

 
  Fiume maestoso e bellissimo, il Livenza ha tre sorgenti sorprendenti non soltanto perchè, pur distando solo qualche centinaio di metri una dall'altra, sono molto diverse tra loro, ma anche perchè sono all'origine del particolare sviluppo umano del territorio.
  E’ da evidenziare infatti che l’area delle sorgenti della Santissima e del Molinetto fino agli inizi del secolo scorso era coperta da un piccolo lago (detto 'Palù'), seppure poco profondo, in quanto l’acqua delle due sorgenti non poteva defluire subito del tutto, essendo in una depressione, né verso il corso principale del Livenza a Est né verso Sud attraverso il passaggio tra le colline di Sarone. Agli inizi del 1900, si prosciugò il lago costruendo un canale sotterraneo che, passando sotto la dorsale collinare a Est, portava le acque di quest’area ad alimentare una centrale idroelettrica e quindi nel corso principale del fiume.
  Da questo incontro il Livenza acquista tutta la sua forza e maestosità aprendosi la strada verso Sacile dove torna a dividersi in più bracci creando le isole su cui è sorta la città.
  Ma è proprio il Palù che è stato la culla della civiltà in questa zona: nel corso di altri recenti lavori di prosciugamento dell’area, infatti, si sono scoperti i resti di un intero villaggio di palafitte (tra i più importanti d'Europa), che testimonia una fiorente presenza umana in questa zona fina dal periodo neolitico, circa 5000 anni fa.
  Oltre alla qualità dovuta all'ambiente e alle secolari tradizioni dei suoi abitanti, i prodotti agrolimentari tipici di Caneva si segnalano a volte anche per l'originalità: accanto ai formaggi vaccini particolari, ai vini di colle, all'olio di oliva friulano, troviamo anche il 'figomoro' la varietà più scura e più ricca del fico, estesamente coltivato, con apposito disciplinare, e trasformato in vari modi.
   Caneva è famosa anche perchè nelle pendici della sua montagna vi sono estesi giacimenti di carbonato di calcio allo stato puro (rarità mondiale). Agli inconvenienti paesaggistici dovuti allo sfruttamento a cielo aperto nel passato (oggi visibili anche da lontano), si sta procedendo rapidamente a porre rimedio, onde portare l'aspetto dell'ambiente allo stato naturale.

  L'altopiano del Cansiglio (suddiviso a metà circa tra il Friuli e il Veneto) è un ambiente singolare e di altissimo pregio naturalistico.
  Nella parte amministrata dalla regione Friuli, con suolo di tipo carsico, prevale la foresta, nella quale il turista si può muovere agevolmente, con qualsiasi mezzo, grazie a una fitta rete di strade e piste. In estate sono attive numerose malghe per lo più situate nei tipici e verdissimi avvallamenti carsici (chiamati 'fosse').
  Il fenomeno dell'immediata scomparsa nel terreno delle acque piovane (sul Cansiglio non vi sono corsi d'acqua) è dovuto a due fattori: anzitutto la natura carsica del terreno, cosparso di cavità profonde anche centinaia di metri (il più grande osservabile è il Bus de la Lum); quindi la cresta di rilievi che circonda l'altopiano che non permette il normale deflusso delle acque lungo i pendii esterni allo stesso. L'acqua (transitando lentamente in torrenti, laghetti e sifoni sotterranei) fuoriesce dal terreno soltanto quando arriva nella pianura con sorgenti dalle forme più varie.

Bellissimi i panorami a tutte le quote.

 
Dove mangiare e bere  tipico a Caneva

Agriturismo CORTIVO PANCOTTO di Luca Pancotto, Caneva 33070 PN, loc. Fratta via Damiano Chiesa 6, tel.0434-797145  329-9884252  www.cortivopancotto.it  / Ristorazione da Ottobre a Maggio: venerdì e sabato sera, domenica solo pranzo; altri giorni su prenotazione per gruppi; cene a tema / Vendita formaggi duri e molli latte crudo e ricotta, vino, salumi e marmellate / Alloggio in miniappartamenti 

Agriturismo MALGA FOSSA DI SARONE di Luca Pancotto, CANEVA 33070 PN, loc.Col Major, m 1000 slm, tel.0434-1750070  329-9884252  www.cortivopancotto.it  / Ristorazione fredda e calda (anche specialità salate e dolci, a base di latte di malga) / Vendita formaggi malga /  Fattoria didattica con mucche, cavalli / Fat bykes / Alloggi tipo grest e vita di malga per ragazzi / Aperto tutti i giorni dal 15 Giugno al 30 Settembre

VALSCURA Mastri Birrai in Alto Livenza di Danieli Renata, Caneva 33070 PN, loc.Sarone Via Santissima 5, tel./fax 0434/77045 www.valscura.com / Alle sorgenti del Livenza, dalle acque purissime del Cansiglio e dalle antiche tradizioni continuamente rinnovate nella creatività dei gusti e delle immagini, 9 tipi di birra chiara, scura, rossa, ambrata,5 birre speciali e ogni anno la 'birra del momento'/ Degustazione e vendita 14.30-20.30 (chiuso lunedì)

Dove dormire a Caneva

Agriturismo CORTIVO PANCOTTO di Luca Pancotto, 33070 Caneva, loc. Fratta via della Chiesa 6  Tel.329-9884252  www.cortivopancotto.it  / Alloggio in camere  /  Ristorazione calda/ Aperto da Ottobre a Maggio

Cosa comprare di tipico a Caneva

Az.Agr. BRUNO CASAGRANDE, CANEVA 33070 PN, loc.Fiaschetti via Pasubio 19, tel.0434-779066 fax.0434-779619  (vedi scheda) /  Produzione e vendita diretta di Olio xtravergine di oliva friulano bio e Vini Doc bio (Prosecco, Merlot, Cabernet, Refosco pr): martedì e mercoledì 8.30-12.30, giovedì e venerdì 14.30/18.30, sabato 9-13.00

Agriturismo CORTIVO PANCOTTO di Luca Pancotto, 33070 Caneva, loc. Fratta via della Chiesa 6  Tel.329-9884252  www.cortivopancotto.it  / Alloggio in camere  /  Ristorazione calda  / Vendita salumi tipici di maiale, formaggi e ricotta da latte crudo, marmellate in orario di lavoro

VALSCURA Mastri Birrai in Alto Livenza di Danieli Renata, Caneva 33070 PN, loc.Sarone Via Santissima 5, tel./fax 0434/77045 www.valscura.com / Alle sorgenti del Livenza, dalle acque purissime del Cansiglio e dalle antiche tradizioni continuamente rinnovate nella creatività dei gusti e delle immagini, 9 tipi di birra chiara, scura, rossa, ambrata,5 birre speciali e ogni anno la 'birra del momento'/ Degustazione e vendita 14.30-20.30 (chiuso lunedì)
 
Per conoscere
bene
Te Stesso
non puoi
non conoscere
la storia
ancora viva
della Tua Terra:
VEDI
la nostra sintetica presentazione
delle
EPOCHE
STORICO
ARTISTICHE
del
Friuli
Venezia Giulia 
Torna su